myStyle by Giglio.com
Mezza stagione?  No problem!
Style guide

Mezza stagione? No problem!

Tempo pazzo: come vestirsi in primavera quando l'estate tarda ad arrivare. 09 maggio 2016

Non è più inverno, ma non è ancora estate...come vestirsi durante la mezza stagione più amata e attesa dell'anno ma che non tarda a creare qualche difficoltà con la scelta dell'outfit giusto?
"Non dite alla primavera che avete fatto il cambio stagione", perché è proprio così. Appena portiamo in lavanderia cappotti e piumini perché d'un tratto, davanti alle prime belle giornate di sole e temperature miti, ci sembrano diventati troppo pesanti, ecco che tornano freddo, pioggia e maltempo.
Ed è subito caos nel guardaroba.

Cosa fare? Il consiglio senza dubbio più pratico e scontato è quello di vestirsi a strati o "a cipolla" ma allo, stesso tempo, potrebbe non essere proprio la soluzione più glamour specie andando incontro alla bella stagione piuttosto che all'inverno.
Vi starete chiedendo se esiste, in questo caso, un buon compromesso tra praticità e un irrinunciabile being-chic?

La risposta è sì. Anche sotto il sole, infatti, Miuccia Prada fa del vestirsi a strati un imperativo categorico anche dell'estate. Ma se per l'autunno è tutto più facile perchè si tende a coprirsi di più con l'ausilio di accessori come sciarpe, cappelli e calze, per la primavera bisognerà giocare d'astuzia mettendo in tavola tutte le nostre conoscenze in fatto di moda e sfruttando le tendenze del momento.

Un evergreen intramontabile e glamour, il capo d'abbigliamento per eccellenza delle mezze stagioni è il trench. In realtà più tipicamente autunnale perchè solitamente in tessuto impermeabile, si presta comunque piuttosto bene anche per giornate primaverili più fresche in particolar modo nella variante corta. Se volete renderlo meno serioso date una nota di colore con una stola. Da indossare piegata in due lungo la diagonale, lasciatela cadere morbida lungo il petto: vi proteggerà il collo dai fastidiosi "colpi di freddo" evitandovi i più comuni dolori cervicali e, allo stesso tempo, potrete metterla sul capo avvolta attorno al collo qualora si presentasse una pioggerella passeggera.

Una delle tendenze della stagione è la giacca modello biker, un'alternativa più versatile al giubbotto o al piumino light e, anch'essa in realtà, un capo quattrostagioni immancabile nel nostro guardaroba. Dal classico nero o testa di moro ai colori moda della bella stagione - dal giallo, al rosa, al celeste - è stato oggetto di così tante rivisitazioni che è impossibile non trovare un modello che faccia a gusto vostro: dal modello tradizionale, strutturato con zip, ai modelli più romantici con baschina modello peplum.

Voglia di sandali? Se vi sembra ancora troppo presto per mettere in mostra la vostra impeccabile pedicure, la moda ci rammenta che i sandali possono essere indossati anche con il calzino senza sembrare necessariamente uno di quei turisti stranieri in vacanza al mare. Come? Sandali altissimi con plateau, tacco chunky e bracciale alla caviglia, per un'allure lolita romantica ed intrigante!

Gonne lunghe a gogò: orlo under-the-knee (lett. sotto il ginocchio) per gonne dalle lunghezze midi e maxi, colorate, svolazzanti ed extra large da indossare anche con maglioncini leggeri e mini pull, giacche modello parka, bomber, blazers e biker in pelle. Streetstyle docet.

Avete voglia di scoprire un poco le gambe, ma non vi sentite ancora pronte ad abbandonare del tutto i collant? Un' alternativa alla gonna ma anche ai pantaloni lunghi potrebbero essere i pantaloni culotte che, lunghi a metà polpaccio, cominciano a lasciare scoperte le gambe e sono perfetti con décolleté e sneakers flat.

Un'altra ispirazione ci viene dalle passerelle. Se il cappotto è troppo, il cappotto a vestaglia stile robe de chambre diventa il must-have della primavera 2016. Morbido e stretto in vita è perfetto per ottenere quell'allure "appena alzate dal letto" che fa tanto glamour e parigine e che rende incredibilmente chic quel vestirsi a "cipolla", generalmente scontato e poco giovanile.

Popular looks