L'imperatore Valentino

Valentino Garavani nasce a Voghera nel 1932, fin dall'adolescenza prova un profondo interesse per la moda. Infatti, si iscriverà presso un istituto professionale di figurino a Milano. La sua curiosità lo porta anche a studiare all'estero, così impara il francese alla Berlitz School e si trasferisce per un lungo periodo a Parigi.

Negli anni '50 dopo essersi fatto notare durante un concorso, entra nella casa di moda di Jean Dessès e nell'atelier di Guy Laroche, fino all'apertura nel 1959 del suo atelier a Roma in Via Condotti, subito dopo inizierà la collaborazione con Giancarlo Giammetti, che porterà alla fama mondiale il marchio Valentino. Le sue collezioni vengono apprezzate in tutto il mondo ed anche Vogue riconosce la perfezione delle sue creazioni, collocando Valentino sul podio degli stilisti più importanti nel mondo.

Gli abiti Valentino restano nella storia come sinonimo di classe ed eleganza, lo stilista riceverà anche nel 1967 il premio Neiman Marcus, uno dei premi più prestigiosi legato al mondo della moda. Recente è la creazione di una nuova collezione: Red Valentino, dedicata ad un pubblico più giovane, un mix di romanticismo e spirito fiabesco. Nel 2002 il marchio viene rilevato dal gruppo Marzotto, mentre nel 2007, dopo 45 anni di attività, Valentino dirà addio alla passerella e al mondo della moda, eleggendo come nuova direttrice creativa Alessandra Facchinetti.

Oggi i nuovi direttori creativi sono Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli.

L'imperatore Valentino

L'imperatore Valentino

Ricevi fashion news, anteprime ed offerte direttamente nella tua posta elettronica.

Newsletter