VERSACE | Il mito Gianni Versace

La storia dell'azienda Versace risale al 1978 quando il suo fondatore, Gianni Versace, crea a Milano la sua azienda insieme ai fratelli Santo e Donatella. Gianni Versace lavora nel settore della moda fin da piccolo, quando aiutava la madre nella sartoria di famiglia a Reggio Calabria. In seguito si trasferisce a Milano ed inizia a disegnare delle sue collezioni. Con l'aiuto del fratello Santo, laureato in economia e commercio decidono di fondare l'azienda Gianni Versace S.p.A.

Durante la sfilata milanese del 1978, la collezione riscuote un immediato successo. Tra la fine degli anni '80 e '90 iniziano a nascere nuove linee, come Versus diretta dalla sorella Donatella e la collezione Versace Jeans Couture. Nel 1995 la rivista Time nomina Gianni Versace l'uomo del momento, le sue collezioni fanno molto scalpore per gli accostamenti di colore inconsueti e a volte rivoluzionarie, futuristiche e spregiudicate.

Il 15 luglio 1997 segna una grave perdita ed anche una crisi economica per l'azienda, Gianni Versace, infatti, sarà assassinato davanti la sua villa a Miami. Fortunatamente dopo qualche anno di assestamento, Donatella Versace prenderà il posto di direttore creativo, risollevando così le sorti dell'azienda.

VERSACE | Il mito Gianni Versace

VERSACE | Il mito Gianni Versace

Ricevi fashion news, anteprime ed offerte direttamente nella tua posta elettronica.

Newsletter